Pavimento bianco puro in resina

Il pavimento in resina bianco ha caratteristiche tecniche particolari: il colore puro rende infatti più evidenti le possibili irregolarità se l'esecuzione non è effettuata a regola d'arte, sia in caso di finitura opaca e ancor di più se si tratta di rivestimento lucido.

Strati del pavimento in resina bianco zoomable

Strati del pavimento

(in resina bianca autolivellante)

  1. Verniciatura protettiva trasparente lucida o opaca di 200µm.
  2. Strato resinoso autolivellante epossidico bianco 1500µm.
  3. Rasatura di resina epossidica 350µm.
  4. Rasatura in resina epossidica 350µm.
  5. Pavimentazione esistente (massetto di cemento o altro).

Esperienza nel bianco

Per questo motivo si propongono accorgimenti tecnici per la migliore realizzazione e gestione:

  1. Lavorazione autolivellante in resina epossidica:
    garantisce la migliore planarità e regolarità alla superficie bianca del pavimento.

  2. Finitura trasparente: di 200µm a scelta lucida o opaca, questa superficie resinosa di rivestimento è facilmente ripristinabile con costi bassi e tempi rapidi nel caso di uso intenso / usura da calpestio.

Applicazioni del pavimento

Le qualità illuminotecniche dei pavimenti bianchi resinati sono superiori a qualsiasi altro rivestimento. Per questo motivo questi rivestimenti sono scelti per motivi tecnici, prestazionali o estetici in diversi ambiti:

  • Luoghi con poca luminosità naturale: può migliorare notevolmente il fattore di luce diurna.
  • Studi/set fotografici: per ridurre le ombre aumentando l'illuminazione ambientale e il chiarore anche dal basso.
  • Negozi di abbigliamento e arredamento: una luce più omogenea e diffusa migliora la percezione estetica dei prodotti aumentando, di conseguenza, le vendite.
  • Musei, Spazi espositivi, Gallerie. In questo caso il bianco rappresenta il non colore per eccellenza, adatto perciò come fondale neutro per l'esposizione di opere d'arte e manufatti di pregio.
  • Case, residenze: il pavimento bianco in resina e l'effetto total white è un simbolo di design.
pavimento in resina bianco a modena zoomable

Pavimento in resina bianco a Modena

Toni dei colori bianchi

A seconda del tipo di ambiente si realizzano varie tonalità di colore, utilizzando resine in diversi possibili effetti sulle pavimentazioni bianche:

  • bianco puro (acromatico o ottico),
  • avorio,
  • bianco latteo,
  • panna,
  • bianco ghiaccio,
  • grigio chiaro,
  • tonalità a scelta personalizzata.

Effetti sulla superficie resinata del pavimento:

  • omogeneo (cioè monocromatico),
  • spatolato,
  • nuvolato.

Finitura / grado di riflettenza della resina

  • pavimento lucido,
  • opaco,
  • semilucido.

Pregi e difetti della resina bianca a pavimento

Prima dei pregi parliamo di resa unica, nessun altro pavimento, infatti, può creare un effetto di bianco totale (total white) con assenza di fughe e continuità tra pavimento e pareti. Altri pro sono i valori delle pavimentazioni autolivellanti epossidiche in termini di resistenza, planarità, stabilità meccanica e chimica.

I contro sono quelli tipici del pavimento in resina: possibilità di segni superficiali, stabilità del colore nel tempo e all'esposizione. La corretta preparazione del sottofondo, la corretta scelta dei cicli di rasatura e dei materiali sono l'unica garanzia di un risultato a regola d'arte, esente da difetti, e affidabile nel tempo. Perciò, per un pavimento in resina bianco, affidatevi esclusivamente ad applicatori con esperienza.

Esempi di pavimenti bianchi nel catalogo

Il catalogo di pavimenti commerciali e civili Resin Floor contiene numerosi esempi di pavimenti di design di colore bianco. Puoi scaricare il file pdf dal link sottostante.

Pavimenti in resina Civili e Commerciali (pdf 5MB)